Istruzioni e fasi per l’installazione di un capannone mobile in pvc.
Efficienza

Reparti di R&D per migliorare meccanica, design e funzionalità con attenzione al risparmio energetico.

Garanzia infinita

Rispetto dei massimi standard qualitativi per: progettazione, costruzione, montaggio e assistenza post vendita.

Pianificazione integrata

Pianificazione integrata e chiavi in mano nel rispetto dei tempi e costi.

Sicurezza

Rispetto delle normative di ogni prodotto in ogni Nazione, per la massima sicurezza.

Storia

35 anni di storia con un know how consolidato e in continua evoluzione.

Soluzioni personalizzate

Standardizzazione e personalizzazione: flessibilità progettuale e produttiva in tutte le realizzazioni.

Qualità e design

Qualità strutturale e attenzione al design, ogni prodotto è progettato per essere armoniosamente integrato con l’ambiente.

Istruzioni e fasi per l’installazione di un capannone mobile in pvc.

Il caso Sipral Padana: nuovo magazzino logistico in soli 45 giorni.

Istruzioni-e-fasi-per-l-installazione-di-un-capannone-mobile-in-pvc

Sipral Padana aumenta lo spazio di stoccaggio merce grazie ad un capannone mobile in pvc Kopron. Le location dedicate al magazzino sono spesso molto costose e carenti. Uno dei modi più semplici, veloci ed economici per massimizzare lo spazio e migliorare la  gestione dello stock, diventa l’utilizzo di una tendostruttura industriale in pvc.

Ancora meglio se questi magazzini industriali in pvc sono integrati con dei sistemi in grado di favorire le entrate e uscite delle merci, come chiusure industriali e baie di carico. Il direttore di stabilimento di Sipral Padana, fin da subito si è orientato scegliendo una  soluzione flessibile. Il committente ha condiviso con Kopron le esigenze e insieme è stato creato un layout logistico funzionale per il business dei prodotti alimentari. Nel quartier generale situato a Bagnolo Cremasco è sorto così in sole 3 settimane un nuovo magazzino logistico di circa  200 mq, integrato con 3 baie di carico.

Da sempre, il core business Kopron è quello di ampliare gli spazi aziendali sfruttando aree e piazzali inutilizzati. Anche per questa azienda è stato un successo. Riportiamo di seguito le fasi di installazione del nuovo manufatto:

  1. INDIVIDUAZIONE TERRENO DI PROPRIETA’. Sipral Padana contatta Kopron per individuare una soluzione con il fine di aumentare il proprio magazzino nel piazzale aziendale di proprietà.
  2. SOPRALLUOGO TECNICO KOPRON. I tecnici commerciali Kopron, divisi per zone di competenza, dopo il sopralluogo, propongono gratuitamente uno studio di fattibilità con preventivazione.
  3. STUDIO FATTIBILITA’ TECNICA E QUOTAZIONE. Viene fornito al Cliente un primo disegno tecnico con le misure precedentemente decise nel sopralluogo, una descrizione del lavoro e un preventivo. Attraverso un abile lavoro di squadra tra i diversi reparti aziendali, i tecnici specializzati Kopron riescono a fornire una consulenza dettagliata e completa in assoluta rapidità. Il Cliente, conferma lo studio di fattibilità e la quotazione del lavoro.
  4. PROGETTAZIONE, APPROVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO. Parte la progettazione e lo sviluppo del prodotto. L’approvazione del progetto avviene tramite l’ufficio tecnico che presenta al Cliente un disegno preliminare da confermare per l’avvio del progetto strutturale. In contemporanea avviene il rilascio da parte degli enti competenti di tutti i permessi. Ogni capannone Kopron viene progettato in base alle specifiche caratteristiche del posto, calcolando vento, neve e zona sismica.
  5. PRODUZIONE. Avviato il progetto, i tecnici sviluppano la struttura inviando i disegni dettagliati al reparto produzione specializzato e certificato. In parallelo avviene da parte del Reparto tecnico lo sviluppo dei teli e di eventuali decorazioni sul manto. La teloneria interna lavora sapientemente il tessuto per “vestire” lo scheletro.
  6. INIZIO DEL CANTIERE. Avviene l’approntamento del materiale e la gestione logistica della commessa. Il capannone viene imballato e spedito in cantiere.
  7. CREAZIONE FONDAZIONI. L’ingegnere e L’impresa edile prescelta costruiscono la platea in cemento coordinandosi con l’ufficio tecnico Kopron.
  8. INIZIO COSTRUZIONE SCHELETRO IN ACCIAIO. La struttura viene montata in cantiere da personale qualificato.
  9. INSERIMENTO TAMPONAMENTI IN TELO PVC O PANNELLI. Una volta montata la struttura si può iniziare il montaggio del telo in pvc o del rivestimento prescelto per il capannone.
  10. PREDISPOSIZIONE DI IMPANTI ELETTRICI. Avviene la predisposizione degli impianti elettrici per creare punti luce e altri attacchi necessari per la corrente.
  11. INSERIMENTO ACCESSORI E FINITURE. Vengono inserite le chiusure o le baie di carico e scarico merce.
  12. COLLAUDO. A fine lavoro avviene il collaudo con i tecnici Kopron e il Cliente. Kopron, rilascia le certificazioni di prodotto, i manuali tecnici e le certificazioni in conformità alle Normative Europee. 

Dopo l’approvazione da parte del comune, l’intero processo di acquisto e uso del prodotto si conclude in soli 45 giorni. Il Cliente in breve tempo dispone di un nuovo magazzino. 

Perché un capannone mobile in pvc Kopron?

Ogni capannone è progettato con il fine di soddisfare le esigenze del committente, le caratteristiche dell’area geografica in cui verrà installato, calcolando e certificando le  prestazioni statiche e dinamiche. Strutture elastiche con alto grado di resistenza alla  sismicità. I capannoni mobili Kopron hanno la struttura finita che ottiene il marchio CE e il rilascio della DOP (Dichiarazione di prestazione) secondo la norma UNI EN 1090-1. 

Tra i vantaggi:

  • Installazione rapida.
  • Economici, versatili e mobili.
  • Nessun limite dimensionale: grandi luci e ingombri ridotti.
  • Sicuri, sismoresistenti, leggeri e duraturi.
  • Ideali per coprire qualsiasi processo e in ogni luogo.
  • Ecologici al 100%.

 

Nome e Cognome
Azienda
Località
Telefono
Email
prodotto di interesse
I campi contrassegnati (*) sono obbligatori