Baie di carico kopron, la porta d’ingresso e d’uscita, del nuovo centro logistico realizzato da Santoni Group
Efficienza

Reparti di R&D per migliorare meccanica, design e funzionalità con attenzione al risparmio energetico.

Garanzia infinita

Rispetto dei massimi standard qualitativi per: progettazione, costruzione, montaggio e assistenza post vendita.

Pianificazione integrata

Pianificazione integrata e chiavi in mano nel rispetto dei tempi e costi.

Sicurezza

Rispetto delle normative di ogni prodotto in ogni Nazione, per la massima sicurezza.

Storia

35 anni di storia con un know how consolidato e in continua evoluzione.

Soluzioni personalizzate

Standardizzazione e personalizzazione: flessibilità progettuale e produttiva in tutte le realizzazioni.

Qualità e design

Qualità strutturale e attenzione al design, ogni prodotto è progettato per essere armoniosamente integrato con l’ambiente.

Baie di carico kopron, la porta d’ingresso e d’uscita, del nuovo centro logistico realizzato da Santoni Group

Baie-di-carico-kopron-nel-nuovo-centro-logistico-realizzato-da-Santoni

Nei centri logistici le baie di carico svolgono una funzione primaria che si ripercuote sulle performance della produzione e nel controllo del flusso delle merci. A Castel San Pietro Terme (Bo), nel nuovo centro logistico per Santoni Group, tutto inizia e finisce da una baia di carico, la porta d’ingresso tra esterno ed interno del magazzino. Kopron, unico interlocutore per le tecnologie di carico/scarico, ha progettato, costruito e fornito tutte le chiusure tecniche adatte agli spazi del nuovo immobile: 80 baie di carico, portoni sezionali, porte e chiusure tagliafuoco.

Il centro logistico, in fase di ultimazione, può consentire la cooperazione di diverse aziende, e di fornitori di servizi logistici, incaricati di stoccare, distribuire e spedire merci trasportate su gomma. Il deposito di circa 80.000mq di superficie coperta con un’altezza di 15mt. si insedia in una zona altamente strategica, dove a pochi metri di distanza si trovano altri tre immobili logistici, sempre realizzati negli ultimi anni dal Gruppo Santoni per Arcese Trasporti, Decathlon e Despar. Kopron si è occupata per tutti i magazzini di studiare la migliore soluzione logistica, progettando e realizzando un totale di 250 baie di carico. Per il deposito Decathlon, sono stati installati anche i nuovi sistemi di sicurezza blocca camion kopron, per prevenire infortuni e danni. Questi sistemi consentono il blocco automatico dei veicoli nel momento del carico-scarico merce per garantire e rafforzare la sicurezza delle operazioni in banchina. 

Da 40 anni Kopron, è l’azienda di riferimento nel settore della logistica e tecnologie di carico-scarico, assiste e supporta Clienti in Italia e nel mondo. Con oltre 40.000 baie di carico installate, ha una storia che le che consente di servire nel migliore dei modi i vari committenti, tra cui troviamo le imprese di costruzioni generali, i General Contractor e gli appaltatori. Santoni Group è un’importante player nel panorama nazionale per la realizzazione di centri logistici e un Cliente storico per il gruppo kopron.

"Abbiamo sempre riconfermato Kopron negli anni perché ha risposto nei tempi, nei costi e nella qualità delle opere. L’affidabilità delle loro baie di carico, come elemento chiave per un sicuro e veloce flusso logistico, ci ha portati a scegliere una tecnologia consolidata sul mercato.– afferma Silvano Santoni, titolare di Santoni Group  – Inoltre, da anni apprezziamo Kopron per la loro assistenza in cantiere e il confronto con un team tecnico preparato.” 

 

Funzionalità per le baie di carico kopron

Particolare attenzione è stata richiesta dal committente per la realizzazione dei sistemi antiurto a lato delle rampe di carico per l’appoggio degli automezzi. La soluzione individuata dai tecnici Kopron e Santoni si è indirizzata sulla realizzazione di respingenti costruiti in robusto acciaio esternamente e riempiti in cemento. Per questo settore d’applicazione la scelta ideale è ricaduta su 80 baie di carico Kopron, dotate di rampe elettro-idrauliche con labbro incernierato. Le rampe, come quella elettro-idraulica, compensano i dislivelli tra la banchina di carico del magazzino e le diverse altezze dei pianali degli automezzi.Il loro alloggiamento è stato realizzato tramite la fornitura anticipata di casseri in acciaio, consegnati in cantiere per consentire l’abbrevio dei tempi di realizzazione delle opere edili.

I portoni sezionali motorizzati con architrave semi verticale, perfetti nei luoghi di frequente passaggio, consentono di isolare termicamente e sezionare reparti garantendo sempre un rapido sistema di apertura e chiusura. I portoni sono dotati di protezioni salva-dita e caratterizzati da oblò centrali che permettono l’introspezione visiva dall’esterno e l’ingresso della luce naturale. Esternamente, i portali isotermici a ribalta standard limitano gli scambi termici tra interno ed esterno del magazzino, contribuendo sia al risparmio energetico che al miglioramento del livello di comfort del personale.Un sistema d’interconnessione di sicurezza tra la rampa e portone consente infine di utilizzare i prodotti nella giusta sequenza preservando il sistema da eventuali danni e infortuni.

Paolo Calvi, Responsabile della Divisione Baie di Carico e Project Manager, sottolinea a riguardo:

"La differenza tra un fornitore ed un altro è fatta dalla qualità costruttiva e dalla scelta dei materiali utilizzati: gli spessori, la scelta del ferro, automatismi e componenti. Oltre al materiale, il team di progettazione, la squadra tecnica di installatori e l’assistenza post-vendita giocano un ruolo cruciale per il corretto e continuo funzionamento delle baie di carico. Il nostro obbiettivo principale è stato quello di trovare risposte flessibili e soluzioni concrete per seguire le esigenze di questo grande general contractor nel rispetto dei tempi richiesti".

 

Nome e Cognome
Azienda
Località
Telefono
Email
prodotto di interesse
I campi contrassegnati (*) sono obbligatori